Menu Chiudi

Sartoria Milano

btn-arrow-down Created with Sketch.
Da noi potete scegliere tra centinaia di stoffe diverse, anzi, forse la nostra collezione di pezze intere è fin troppo vasta! Si passa dalla Tasmania Loro Piana, ai tessuti pregiati di Ermenegildo Zegna, Barberis Canonico, le stoffe, i inglesi, i tweed e i tartan originali.

Cominciamo il viaggio

Cominciamo il viaggio: una volta prese le misure e staccato il taglio di tessuto, il vostro ordine si ferma sul tavolo della nostra esperta tagliatrice.

Viene creato a mano un cartamodello, che racconta tutta la vostra storia, non sfugge nulla. Non ci sono solo le caratteristiche fisiche, ma anche tracce della vostra postura, dello stile di vita che conducete…

Questo cartamodello verrà conservato per le volte successive, come base da cui partire per poi apportare altre modifiche.

Il taglio

Il gesso segna sapientemente le vostre forme sul tessuto e l’abito comincia a prendere forma.

E’ arrivato il momento del taglio. Tutto a mano. Rigorosamente con le forbici.

Vengono tagliate tutte le parti della giacca: taschini interni e tasche esterne, alette, maniche, i due teli davanti, i fianchetti, le due parti dietro della schiena.

Si tagliano i rever, che possono essere più o meno stretti, o anche” a lancia” per un doppiopetto o un abito molto elegante.

Viene poi tagliata anche la fodera, che potete scegliere tra decine di colori, sempre in bemberg naturale.

Imbastitura

Dopo varie fasi di stiro i tessuti tagliati cominciano ad essere assemblati, ma non da soli.

All’interno, tra il tessuto e la fodera, sono presenti molti ingredienti che non si vedono, ma che sono essenziali: la tela di lana e lino e il crine di cavallo, che servono a dare la forma al torace.

A questo punto del nostro viaggio il tessuto si imbastisce a mano insieme a tela, crine di cavallo e fodera.

Cucitura

Si cuciono le tasche e i taschini, si imbastiscono le maniche con la loro fodera tipica, e si taglia l’imbottitura delle spalline, più o meno leggera, o anche inesistente, a seconda dei gusti.

La cucitura delle spalle e delle maniche è molto delicata: va lasciata la giusta lentezza per dare agio ai movimenti, ma non troppo, per avere una manica asciutta e pulita.

Stiro

Si imbastisce poi il collo con il sottocollo di feltro, entrambi dalla tipica forma a spicchio di luna.

Tra un procedimento e l’altro ci sono sempre le fasi di stiro, con ferro caldo e panno umido.

Il viaggio si ferma

Il nostro viaggio si ferma per una tappa intermedia: la prima prova della giacca tutta imbastita!

Verrà provata senza asole, piena di fili e imbastiture, ancora con la fodera interna delle maniche scucita.

Dopo averla indossata e provata ancora “in divenire”, vengono apportati le ultime modifiche e quei piccoli ritocchi che solo la sensazione di averla indosso può notare.

Bottoni

Si scelgono i bottoni e spesso anche il colore del filo delle asole. L’asola del rever e la prima asola delle maniche a volte viene cucita di un colore diverso dalle altre asole: un vezzo.
Inutile dire che le nostre asole sono tutte aperte.

Siamo arrivati a destinazione: la vostra giacca è pronta e vuole solo essere vissuta da voi.
Qui comincia il vostro di viaggio!
Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiorna il tuo browser per visualizzare correttamente questo sito., Aggiorna il mio browser

×